CECILIA SURACE

Scarica il contatto come vcard Foto

Professore Associato (L.240)

Membro Centro Interdipartimentale (R3C - Responsible Risk Resilience Centre)

+39 0110904904 / 4904 (DISEG)

Ambiti di ricerca
Laboratori Laboratorio Bio-Inspired Nanomechanics "Prof. Giuseppe Maria Pugno"
Progetti di ricerca

Finanziati da bandi competitivi

  • DIMOSS - DIsplacement MOnitoring using Strain Sensors, (2022-2022) - Responsabile Scientifico di Struttura

    Ricerca da Enti privati e Fondazioni

    ERC sectors

    PE8_1 - Aerospace engineering

    Abstract

    La tecnologia proposta è DIMOSS (DIsplacement MOnitoring using Strain Sensors), un software integrato di monitoraggio strutturale basato su misure discrete di deformazione. Esso viene definito come software integrato poiché include al suo interno tutti gli strumenti necessari alla progettazione e alla realizzazione di un sistema efficace per il monitoraggio del campo di spostamento (shape sensing) a cui è soggetta una struttura durante la sua vita operativa. Il software è basato sul metodo degli elementi finiti inversi (iFEM), il quale consente la ricostruzione dell’intero campo di spostamenti a cui è soggetta una struttura a partire da poche misure discrete di deformazione. Queste sono facilmente ottenibili attraverso l’utilizzo di sensori che rappresentano lo standard per il monitoraggio delle strutture, quali strain gauges e sensori di deformazione in fibra ottica. Il software non si limita all’applicazione di tale metodologia, esso infatti è studiato in modo da guidare l’utente attraverso tutto il processo necessario all’applicazione del metodo. Esso prevede la possibilità di ricavare la configurazione di sensori ottimale per l’applicazione dell’iFEM su di una specifica struttura, la possibilità di elaborare i dati di deformazione provenienti dai sensori per adattarli al meglio all’applicazione del metodo, la possibilità di ricavare, a partire dal campo di spostamento, le tensioni agenti sulla struttura monitorata ed infine la possibilità di visualizzare ed elaborare i risultati per ottenere la totale compatibilità con i software di analisi strutturale maggiormente diffusi in ambito industriale, Patran/Nastran e Abaqus. DIMOSS rappresenta uno strumento fondamentale per il progresso delle operazioni legate al monitoraggio dello stato di salute di una struttura (o Structural Health Monitoring – SHM). Infatti, esso è in grado di monitorare grandezze fondamentali per lo SHM, quali spostamenti e tensioni che, al contrario delle deformazioni, sono difficilmente misurabili direttamente. Un’efficace ricostruzione di tali grandezze si configura come l’ingrediente fondamentale per il passaggio da un approccio alla manutenzione strutturale di tipo preventivo a uno di tipo predittivo, con il conseguente risparmio in termini di costi di manutenzione e in allungamento della vita operativa dei componenti strutturali.

    Strutture interne coinvolte

  • T-REM3DIE (Tendon REpair Medical DevIcE), (2020-2021) - Responsabile Scientifico

    Ricerca da Enti privati e Fondazioni

    ERC sectors

    LS7_1 - Medical engineering and technology PE5_7 - Biomaterials, biomaterials synthesis

    SDG

    Obiettivo 3. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

    Abstract

    Il progetto T- REM3DIE si occupa dello sviluppo di un sistema innovativo per la riparazione tendinea e legamentosa. L‘obiettivo consiste nel fornire una tecnologia facilmente impiantabile, poco invasiva, in grado di ripristinare in tempi brevi la continuità e la funzione di tendini e legamenti riducendo il periodo di immobilizzazione e di inabilità. Il design del sistema permette il corretto ripristino del tessuto su cui viene applicato, permettendo un completo recupero delle capacità motorie del paziente e riducendo il rischio di complicanze a lungo termine.

    Paesi coinvolti

    • ITALIA

    Strutture interne coinvolte

  • T-REM3DIE (Tendon REpair MEdical DevIce), (data sconosciuta-data sconosciuta) - Responsabile Scientifico

    National Research

    ERC sectors

    LS7_1 - Medical engineering and technology PE5_7 - Biomaterials, biomaterials synthesis

    SDG

    Obiettivo 3. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

    Abstract

    Il progetto T- REM3DIE (Tendon REpair MEdical DevIcE) si occupa dello sviluppo di un sistema innovativo per la riparazione tendinea. L’obiettivo consiste nel fornire una tecnologia facilmente impiantabile, minimamente invasiva e in grado di trasformare le lesioni dei tessuti connettivi da un’invalidità permanente a un disagio temporaneo, garantendo a ospedali e medici follow-up positivi. Il design del sistema permette il corretto ripristino delle caratteristiche fisiologiche del tessuto su cui esso viene applicato, permettendo in questo modo un completo recupero delle capacità motorie per il paziente e l’assenza di menomazioni a lungo termine.In particolare, la geometria del sistema ne facilita l’inserimento, garantendo così un risparmio per il sistema sanitario in termini di costi e tempi. La configurazione proposta permette di mantenere i due monconi del tendine ad una distanza utile ai fini della sua rigenerazione. In tal modo, viene assicurata la corretta imbibizione dei tendini e legamenti, nonché la formazione di tessuto fisiologico, limitando lo sviluppo di tessuto cicatriziale eccessivo a differenza delle attuali soluzioni in commercio. Infine, il suo originale sistema di ancoraggio favorisce un recupero della mobilità più completo e consente di sopportare da subito i carichi fisiologici. Il paziente può così seguire un protocollo riabilitativo fin dal primo periodo post-intervento. Il materiale del sistema, biocompatibile e bioriassorbibile, assicura sia la resistenza necessaria in fase di rigenerazione tissutale, sia la successiva degradazione del materiale con tempistiche certe e consone al percorso riabilitativo. Si prevede lo sviluppo del dispositivo sia per l’ambito medicale che per l’ambito veterinario. Inoltre, insieme al sistema impiantabile, si include l’implementazione di un apposito strumento applicatore T-RESAP, (Tendon REpair Surgical APplicator). Per l’uso veterinario si avrà la progettazione di un prodotto standard; per l’ambito medicale vi saranno due opzioni di prodotto a seconda del tipo d’intervento: dispositivo Standard, con lievi differenze a livello geometrico e del materiale per tendini di differenti dimensioni, e Custom-Made, in caso di interventi programmabili, laddove l’uso di tale dispositivo ad hoc garantisca un migliore risultato.
  • Development of advanced Self HEaling concrete systems with improved reliability and durability, (2015-2017) - Personale interno di riferimento

    Ricerca da Enti privati e Fondazioni

    Abstract

    Alongside with some very positive features such as versatility and economy, that have contributed to make it the most used construction material in the world,concrete presents a high liability to cracking, a phenomenon that hampers its structural integrity and durability. Deteriorating reinforced concrete structures andbuildings have a large negative impact on the sustainable use of natural resources, on the environment and on human health and safety; their maintenance and renewal is responsible for remarkable energy consumption, environmental overburden and waste production. For this reason, the ability to self-repair cracks (from micron tomillimeter scale), would be highly desirable and have a profound effect on the longevity of concrete structures.The SHEcrete project aims to investigate and develop novel self-healing (SH) concrete systems with improved functionality, superior and measurable performances, higher reliability and durability, through the autonomic release of encapsulated healing agents, also in combination with the use of specifically formulated cements.SHEcrete proposes several new key ideas and advances related with: functional SH agents (inorganic and organic), novel flexible encapsulation materials and methods and powerful inspection techniques for SH effects characterization. Application-driven multiscale and multiphysics modeling and simulation will be a key step toreduce the experimental burden. SHEcrete will also address prototype development and demonstration activities at suitably large scale to prove the solution effectiveness in terms of SH concrete functionality, prolonged life time and favorable cost/benefit ratio.SHEcrete will definitely lead to relevant advances for the Civil Engineering and Construction sectors and in the long term to significant social and economic benefits.

    Paesi coinvolti

    • ITALIA

    Enti/Aziende coinvolti

    • FONDAZIONE CRT CASSA DI RISPARMIO DI TORINO

    Strutture interne coinvolte

  • ETF06 - INNOVATIVE SOLUTIONS FOR CONTROL SYSTEM, ELECTRIC PLANT, MATERIALS AND TECHNOLOGIES FOR A NON-CONVENTIONAL REMOTELY-PILOTED AIRCRAFT, (2007-2009) - Responsabile Scientifico

    Ricerca Regionale

    Paesi coinvolti

    • ITALIA

    Enti/Aziende coinvolti

    • Centro di Cultura per l'Ingegneria delle Materie Plastiche
    • PROPLAST - Consorzio per la Promozione della Cultura Plastica
    • NAUTILUS SPA
    • BLUE ENGINEERING S.R.L.

    Strutture interne coinvolte

    • Dipartimento di Ingegneria Aeronautica e Spaziale
    • Dipartimento di Ingegneria Elettrica
    • Dipartimento di Scienza dei Materiali e Ingegneria Chimica
    • Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica
    • Dipartimento di Elettronica

Finanziati da contratti commerciali

  • Finanziamento del Progetto PoC “T-Remedie” incentrato sulla realizzazione e commercializzazione di dispositivi impiantabili, biocompatibili e biodegradabili, per la riparazione di tendini e legamenti, (2021-2023) - Responsabile Scientifico

    Concorso oneri ricerca commerciale

    Paesi coinvolti

    • ITALIA

    Enti/Aziende coinvolti

    • EUREKA! TT SRL

    Strutture interne coinvolte